Chi siamo

Giovanni Pluchino

Una storia avvincente quella di Giovanni Pluchino, che dimostra come la passione per il lavoro possa essere il filo conduttore di tutta una vita, e crescere con il tempo trasformandosi in affermazione personale e professionale.
Ancora bambino, Giovanni entra come apprendista in un negozio di barbiere continuando a frequentare la scuola fino alla licenza media. A questo punto gli si spalanca il mondo della coiffure femminile: la formazione, il traning presso un salone di Siracusa destinato a diventare molto rinomato. Poi, nel 1977, l’apertura del suo primo salone.
“All’inizio - ricorda Giovanni - temevo che lavorare in un piccolo centro come Pachino, allora non ancora toccato dal turismo, potesse penalizzarmi. Invece sono riuscito a divulgare le mie idee innovative in fatto di acconciatura, facendomi apprezzare ed amare. Fondamentale, a questo proposito, la mia collaborazione con L’Oréal Professionnel, che si è incrementata e rafforzata negli anni”.
Esperienza, savoir-faire e talento, che hanno avuto modo di esprimersi in oltre trent’anni di carriera restando sempre al passo con i tempi. “Ma - afferma Giovanni - a me piace guardare al futuro, perché so di avere ancora molto da dare alle mie clienti e a questa professione”.


Fabio Pluchino

“L’ambizione non deve superare la bravura”. Un’affermazione saggia e lungimirante, soprattutto se arriva da un ragazzo di soli trent’anni come Fabio Pluchino, che dal papà Giovanni ha ereditato sia la passione per il mestiere di acconciatore sia la capacità di concretizzarla con la massima professionalità.
Nel grande salone Elisir della Bellezza di Pachino (SR), dotato anche di un efficiente centro benessere, la cliente viene ascoltata, consigliata, soddisfatta, e sono molte le donne che lo raggiungono dalle località vicine perché sedotte dal passaparola e dall’alta qualità dei servizi.
Determinato e sicuro di sé, Fabio afferma: “Sono sempre stato attratto dai grandi show e so che potrò conquistare questa meta seguendo il percorso di Ambasciatore che L’Oréal Professionnel mi ha aperto”.
Quale lo stile che contraddistingue il tuo lavoro? “Non amo seguire un solo modello. Ecco perché viaggio molto per prendere gli spunti più diversi”.
Taglio o colore, Fabio? “Prima prediligevo il colore, perché è creatività e fantasia. In seguito mi sono innamorato anche del taglio, così multiforme e versatile a seconda delle tecniche e della materia capelli su cui si lavora”.

Alcuni servizi

> Piega / Taglio
> Ricostruzione
> Acconciature creative
> Lozione trattate
> Shampoo trattante
> Trattamento riger
> Trattamento balsamico
> Colorazione / parziale  /INOA 
> Bagno di Colore
> Colorazione riflessante
> Meches, Balay age, Contrasti, Ombre, shatush
> Decolorazione
> Ondulazione
> Stiratura
> Servizio Sposa
> Extension